Türkiye’ye hoš geldiniz

Pensavamo che il greco fosse difficile, ma appena varcata la soglia turca abbiamo capito il perché nella nostra lingua “parlare turco” è sinonimo di “parlare incomprensibile”. Meno male che 👍 è universale e così un furgoncino che vendeva tamburi si è fermato. Abbiamo cercato inutilmente di capire cosa volesse dirci e del perché fosse titubante nel caricarci ma alla fine ci ha fatto cenno di salire. Solo dopo 300 metri e altrettanti sorrisi dallo specchietto retrovisore, quando ha alzato le braccia e unito le punte delle dita creando una sorta di triangolo sopra la testa abbiamo capito perché si era fermato: lui era arrivato a casa. 

Piutost che nient l’è mei piutost!

Una risposta a "Türkiye’ye hoš geldiniz"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...